Menu Chiudi

SAN.ARTI. misure straordinarie emergenza COVID-19 UIL Artigianato

image_pdfimage_print

MISURE STRAORDINARIE EMERGENZA COVID-19
PER TUTTI I LAVORATORI DEL COMPARTO ARTIGIANI
ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE SAN.ARTI.

 

PRESTAZIONI PREVISTE

INDENNITÀ PER RICOVERO IN CASO DI POSITIVITÀ AL VIRUS
In caso di ricovero dovuto a contagio dal virus COVID-19 è riconosciuta una indennità per ogni notte di degenza presso la struttura sanitaria, per un periodo non superiore a 50 giorni.

INDENNITÀ PER ISOLAMENTO DOMICILIARE IN CASO DI POSITIVITÀ AL VIRUS
In caso di prescrizione dell’obbligo di isolamento domiciliare per avvenuto contagio dal virus COVID-19 è riconosciuta una indennità giornaliera per un periodo massimo di 14 giorni l’anno.

RIMBORSO DELLE FRANCHIGIE
Rimborso delle franchigie versate per accertamenti diagnostici e visite specialistiche effettuate dal 24 febbraio 2020 al 31 ottobre 2020 presso la rete di strutture convenzionate UniSalute.


PRESTAZIONE EROGATA DA UNISALUTE PER CONTO DEL FONDO SAN.ARTI.
INDENNITÀ STRAORDINARIA AGLI ISCRITTI IN CASO DI POSITIVITÀ AL
COVID-19

DI COSA SI TRATTA

I Lavoratori dipendenti e i Volontari che dal 24 febbraio 2020 al 30 giugno 2020 risultino positivi al COVID-19, dal 14 aprile 2020 possono richiedere:

  • diaria per isolamento domiciliare di 40,00 euro al giorno per un periodo non superiore a 14 giorni l’anno;
  • indennità giornaliera per ricovero di 40,00 euro per ogni notte di ricovero per un periodo non superiore a 50 giorni.

Le due indennità sono cumulabili tra loro.

DESTINATARI

  • Lavoratori dipendenti in regolare copertura.
  • Titolari, soci e collaboratori iscritti al Fondo come Volontari per l’anno 2020.
  • Familiari iscritti al Fondo come Volontari per l’anno 2020.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

  • Il referto del tampone che attesti la positività al COVID-19 per la diaria da isolamento domiciliare.
  • La lettera di dimissione ospedaliera dalla quale risulti la positività al COVID-19 (esito positivo del tampone rilasciato dalle Autorità competenti) e il numero di notti di degenza ospedaliera per l’indennità per ricovero. Se nella lettera di dimissioni non fosse menzionata la positività al COVID-19 o espressamente indicato che si è trattato di ricovero per COVID-19 è necessario inviare copia conforme all’originale della cartella clinica o ulteriore documentazione dalla quale si evinca la positività al virus.

INDENNITÀ STRAORDINARIA PER I TITOLARI DI AZIENDE CONTAGIATI DAL
COVID-19

DI COSA SI TRATTA

SAN.ARTI. a fronte dell’attuale emergenza sanitaria ha previsto l’erogazione di specifiche prestazioni anche a beneficio dei Titolari di impresa che dal 14 aprile 2020 potranno richiedere:

  • indennità per isolamento di 30,00 euro al giorno per un periodo massimo di 14 giorni l’anno in caso di isolamento domiciliare;
  • indennità per ricovero di 40,00 euro per ogni notte di ricovero, per un periodo non superiore a 50 giorni.

Le due prestazioni sono tra loro cumulabili.

DESTINATARI

Titolari delle imprese aderenti a SAN.ARTI. che nell’ultimo semestre del 2019 abbiano regolarmente versato la contribuzione al Fondo per i lavoratori dipendenti in forza se risultati positivi al COVID-19 dal 24 febbraio 2020 al 30 giugno 2020.

Potrà accedere alla prestazione una sola persona per azienda. Se il Titolare è iscritto al Fondo come Volontario per l’anno 2020 può accedere alle indennità erogate da UniSalute per conto di SAN.ARTI. (alla pagina precedente).

La prestazione è erogata solo se risultati positivi al COVID-19.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

  • INDENNITÀ DI ISOLAMENTO: il referto del tampone che attesti la positività al COVID-19 e, se possibile, la prescrizione di isolamento domiciliare rilasciata dalle Autorità competenti.
  • INDENNITÀ DI RICOVERO: la lettera di dimissioni rilasciata dalla struttura sanitaria da cui risulti che il motivo del ricovero è stato il contagio da COVID-19 ed il numero delle notti di degenza presso la struttura sanitaria.

RIMBORSO DELLE FRANCHIGIE VERSATE DAGLI ISCRITTI PER ACCERTAMENTI DIAGNOSTICI E VISITE SPECIALISTICHE

DI COSA SI TRATTA

Gli accertamenti diagnostici e le visite specialistiche presso strutture convenzionate rientrano tra le prestazioni che gli iscritti possono richiedere ad UniSalute che le eroga per conto del Fondo SAN.ARTI.

UniSalute sostiene le spese per la prestazione erogata all’iscritto che dovrà versare una franchigia di 10, 20, o 30 euro direttamente alla struttura sanitaria convenzionata effettuata la prestazione.

SAN.ARTI. a fronte della emergenza sanitaria che vive il Paese ha esteso il proprio intervento a favore degli iscritti che dal 14 aprile 2020 possono richiedere il rimborso delle franchigie versate per accertamenti diagnostici e visite specialistiche effettuate dal 24 febbraio 2020 al 31 ottobre 2020 rivolgendosi alla rete di strutture convenzionate UniSalute.

DESTINATARI

  • Lavoratori dipendenti in regolare copertura alla data di emissione della fattura/ ricevuta da parte della struttura sanitaria convenzionata.
  • Titolari, soci e collaboratori iscritti al Fondo come Volontari per l’anno 2020.
  • Familiari iscritti al Fondo come Volontari per l’anno 2020.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

  • Fattura o ricevuta fiscale rilasciata dalla struttura sanitaria convenzionata all’atto di pagamento della franchigia.

È possibile usufruire delle strutture convenzionate UniSalute dopo aver ricevuto la conferma dell’autorizzazione alla prestazione sanitaria da parte della compagnia assicurativa ed averla prenotata:

  • Rivolgendosi agli Sportelli territoriali SAN.ARTI.

Per richiedere il rimborso di tutte le prestazioni contattare RSB (Rappresentante Sindacale di Bacino) UIL MONZA:

 

Torna su